curvaminorewebsite homepage   chi siamo   contatti   copyright  

benvenuti nel sito ufficiale
 
menu
 


eventi
archivio
link
info costi e abbonamenti

 


RItMO

Musica contemporanea: presentato a Palermo il libro bianco

scarica il libro

 

 

Lettera aperta di Paolo Emilio Carapezza a Lelio Giannetto
           

Carissimo Lelio,


l'evento da te progettato e ieri sera realizzato, nonostante l'inclemenza di Giove Pluvio, è magnificamente riuscito. Tanto che, meglio che S.O.S. Sounds off Sicily ovvero Sicily of(f) Sounds, potrebbe intitolarsi S.O.H. Sicily ovvero Soundly organized humanity Sicily.
           

Soundly organized humanity (L'umanità armoniosamente organizzata)è il titolo del quarto ed ultimo capitolo dell'aureo libriccino How musical is man? (Come è musicale l'uomo?)1, ad indicare lo scopo ultimo della musica, che nel primo capitolo era stata definita Humanly organized Sound (Il Suono umanamente organizzato).
           

Proprio questo sei riuscito a conseguire: l'umanità armoniosamente organizzata; questo eravamo noi partecipanti alla tua bella impresa, tutti insieme mescolati nella hall del Teatro Massimo: più di venti professori d'orchestra, più di duecento bambini e adolescenti sonanti e cantanti e altrettanti assai coinvolti astanti. Non so se ti sei accorto che alla fine, dopo il culmine del tuo assolo di voce e contrabbasso, anche alcuni degli astanti – tra cui io stesso – ci siamo uniti, ciascuno col suo "suono blù"2, al grande lunghissimo accordo sostenuto del tutti conclusivo.
Eravamo tutti contenti, rasserenati e pieni di gioia. Quasi trent'anni fa, riferendosi alla pratica ed alla teoria di Franco Evangelisti, così scrivevano Heinz-Klaus Metzger e Rainer Riehn3: "Forse si tratta di un progetto salvifico per l'umanità, che va ben oltre la validità delle strutture musicali". Il tuo progetto ha realizzato questa utopia ed ha coronato il festival Palermo Nuove Musiche 2014: anzi, ne è stato il culmine.
Paolo Emilio Carapezza


Palermo, 6 Ottobre 2014

 


1 John Blacking, How musical is man?, Washington University Press, 1973: trad. it. di Domenico Cacciapaglia e Francesco Giannattasio, Come è musicale l'uomo?, Milano, Ricordi/Unicopli, 1986.

 

2 Il "suono blù" o "suono del cuore" è quello più facile ad emettere con la propria voce o con il proprio strumento. A Palermo il primo a proporlo ad un'assemblea fu Julian Beck, quando – invitato dal Teatro Libero di Beno Mazzone – venne per la prima volta con il suo Living Theatre, verso la fine degli anni '60 (se ben ricordo): anch'io partecipai al memorabile evento, al Giardino Inglese.

 

3 Heinz-Klaus Metzger e Rainer Riehn, prefaz. a Franco Evangelisti (="Musik-Konzepte", n. 43/44, München, 1985, pp. 4-6: 6; trad. it. di Irmela Heimbächer Evangelisti, in Franco Evangelisti, Dal silenzio a un nuovo mondo sonoro, Roma, Semar 1991, pp. xvii-xviii: xviii.

 

 

 

Lettera aperta di Paolo Emilio Carapezza
a Lelio Giannetto e Gaetano Pennino

 

Palermo, 23 Aprile 2010

 

Carissimi Amici,
purtroppo un improvviso malore, dal quale solo ora mi sto riprendendo, mi ha impedito di partecipare oggi alla presentazione della vostra magnifica impresa: bellissimo è il libro, di grande interesse quel che vi si legge, e affascinante il percorso sonoro attraverso le musiche registrate nei tre cd.
Curva minore è degna erede delle Settimane internazionali di nuova musica degli anni sessanta; ne riprende e addirittura ne amplia le prospettive: non solo nuova musica “di scrittura”; ma anche nuova musica d’improvvisazione e di tradizione: nuova musica jazz e nuova musica di derivazione folklorica; e con felicissime contaminazioni. I tre cd, incisi in modo perfetto, ne danno un suggestivo panorama antologico.
Grazie a Lelio, musico ed organizzatore eccelso, per aver donato Curva minore a Palermo ed alla Sicilia. E grazie a Gaetano che col libro e i tre cd, amorosamente e magistralmente curati, la dona ora a tutto il mondo. Quanto mai opportuno e felicissimo il suo saggio introduttivo su Antonino Uccello, del quale fui ospite e commensale, in casa sua, nell’estate del 1973.
Ancora vi ringrazio, e vi abbraccio.

 

Paolo Emilio Carapezza

 

1968_2018 RIeVOLUZIONE bis
Palermo_Cantieri Culturali alla Zisa_Sala Perriera

21 ottobre 
ore 19 concerto jazz d’autore
LESS OF FIVE /CHAPTER TWO
Giampiero Fronte sax alto e soprano
Giorgio Occhipinti pianoforte
Giuseppe Guarrella contrabbasso
Emanuele Primavera batteria
Less of Five è uno dei più importanti e originali gruppi siciliani guidato dal pianista e compositore Giorgio Occhipinti, dedito alla musica jazz e ai territori di confine della musica colta, in linea con le evoluzioni del panorama internazionale. Dalla sua amatissima Ibla (Ragusa) Giorgio Occhipinti si conferma essere fra i più autorevoli protagonisti del jazz, non solo italiano, di quest’ultimo ventennio.

28 ottobre
ore 19 concerto prima assoluta
MARCO MAROTTA /SOLENONSOLO
Marco Marotta sassofoni
ore 21:30
MARIA MERLINO /SOLENONSOLA
Maria Merlino sassofoni
ore 22:00 
MARCO MAROTTA & MARIA MERLINO /PERLE DI SICILIA
Marco Marotta e Maria Merlino non si sono mai incontrati. Entrambi giovanissimi rappresentano quelle virtuose speciali espressioni di un Sicilia costretta ad emigrare per trovare i giusti spazi espressivi. Maria Merlino, sassofonista, compositrice e insegnante di Messina. È tra le poche musiciste al mondo che dedica particolare attenzione al saxofono baritono. Marco Marotta è un potente sassofonista e originalissimo compositore di Favara. 
Tra le collaborazioni artistiche: Marshall Allen, Henry Grimes e Avreeayl Ra. Dave Burrel, Anthony Braxton, l’orchestra olandese Instant Composers Pool, Filarmonica Laudamo Creative Orchestra, 

9 novembre
ore 21 concerto 
MICHELE MARCO ROSSI
Michele Marco Rossi violoncello
Edgar Alandia Still Remains
Ivan Fedele Suite Francese III
Mauricio Kagel Chanson/Siegfried Musica Antica (trascrizione M. M. Rossi)
Alessandro Solbiati Suite
Fabio Cifariello Ciardi Piccoli studi sul potere
Iannis Xenakis Kottos
Fabrizio De Rossi Re De Senectute
Michele Marco Rossi è senz’altro il più importante tra i giovani musicisti emergenti della scena contemporanea. Classe 1989, dalle spiccate qualità performative, ha già in repertorio prime esecuzioni e collaborazioni che spaziano dalle nuove generazioni di compositori alle grandi firme internazionali: da Fedele a Penderecki, da Sciarrino a Furrer, da Morricone a Lachenmann. Allievo prediletto di Giovanni Sollima. La sua attività si svolge presso festival e sale come Biennale di Venezia, Witten Newcomer Konzert, Berlin Philarmonie Kammermusik Saal, Auditorium Parco della Musica di Roma, Cité de la Musique et de la Danse Strasbourg, Wiesbaden Kurhaus, I Concerti del Quirinale su Radio 3, Area Sismica (Forlì), Accademia Filarmonica Romana, Festival dei Due Mondi di Spoleto. 

9 novembre
ore 22,15 concerto
GIOCARE COI SUONI /SUONARE COI GIOCHI
SICILIAN IMPROVISERS ORCHESTRA 

special conduction #xy (durata 40’)
Eva Geraci flauto
Benedetto Basile flauto 
Marcello Cinà sassofono soprano
Dario Compagna clarinetto
Beppe Viola strumenti ad ancia, flauti etnici
Giuseppe Greco chitarra
Gandolfo Pagano chitarra preparata
Alessandro Librio violino
Lelio Giannetto contrabbasso
Alessandra Pipitone pianoforte
È il più importante ensemble siciliano di rilievo internazionale attivo sulla scena contemporanea e sperimentale. Il suo organico è composto di musicisti provenienti da diversi ambiti musicali e generazionali. Coniugando musica, cultura e società, l’ensemble ha svolto una serie di residenze creative per l’esecuzione di nuove opere non soltanto legate a forme tradizionali di scrittura musicale in Svizzera per la prestigiosa Werkstatt für Improvisierte Musik, Wuppertal (Germania) per la Wuppertalers Improvisers Orchestra. È inoltre specializzato per esecuzioni di pratiche esecutive come conduction e soundscape composition. 


10 novembre
EVENTO SPECIALE 
https://youtu.be/4iwaIxF8Ypk

ore 21 concerto
URBAN TRIBE 
SAINKHO NAMTCHILACK /MAURO TIBERI

Dallo sciamanesimo siberiano alla musica elettronica moderna 
Sainkho Namtchylak voce 
Mauro Tiberi basso elettrico, voce ed elettronica
Sainkho è una leggenda vivente della voce. Approda in Occidente nei primi anni 90 da Tuva, una repubblica confinante con la vicina Siberia e con la Mongolia, il cui patrimonio vocale è unico al mondo per l’uso a tratti dolce e melodico della voce e a tratti per le sonorità estreme che questi cantori riescono a produrre dalle loro corde vocali. Da allora ha iniziato ad avere collaborazioni con musicisti dell’area della sperimentazione e del jazz sia in Europa, sia negli stati uniti. La discografia di Sainkho spazia dal repertorio per sola voce, al jazz d’avanguardia, fino a contaminazioni con la moderna musica elettronica ed è grazie a questa sua poliedricità che è conosciuta in tutto il mondo. In questo concerto Sainkho accompagnata dal cantore armonico e polistrumentista Mauro Tiberi ci porterà all’interno dell’universo voce in una trasversalità che attraversa la musica sciamanica e arcaica fino alla contaminazione con i suoni elettronici delle grandi metropoli del mondo.


11 novembre
ore 19 spettacolo teatrale atto unico
PANDORA
Dal poema di Esiodo Le opere e i giorni 
Officina Teatro Limite Massimo Consentito
Alma Passerelli Pula testi
Enzo Caputo regia
Diego Aiello Zeus
Giuseppe Distefano Prometeo
Matilde Sofia Fazio La Speranza
Alma Passarelli Pula Pandora 
Lucia Poma L’Aquila
Rosalba Santoro La dea Atena 
Mariagrazia Ales
Diletta Cultrera
Alessia Riccio
Rosaria Tranchida L’Umanità

PANDORA è il risultato di uno studio approfondito e costante svolto sulla voce con particolare cura per il ritmo, il tempo di recitazione, la struttura immaginata oltre la parola, la langue, la scrittura sul corpo, la visione del suono. L’ambientazione post-catastrofe apre uno scenario fatto di umanità dispersa: Ma è il suono, quasi orfico, a dettare i tempi. Ogni movimento, ogni segno, ogni parola, ogni gesto è diretto dal suono: viene da esso introdotto e guidato secondo una vera e propria regia. Un segno impalpabile, invisibile metastorico che spinge le orbite del senso. Ciò che resta, in fondo, oltre ogni umanità possibile, è solo suono. 


12 novembre
Ore 18:30 proiezione documentario 
“See The Sound Homage to Elmut Lachenman”
Prodotto da MDI Ensemble e Studio Vertov 
Regia Luca Scarzella
Presa del suono Paolo Brandi
ore 19:30 incontro col compositore Giorgio Netti
ore 21 concerto evento speciale
MDI ENSEMBLE /SEE THE SOUND
Lorenzo Gentili Tedeschi violino
Paolo Fumagalli viola
Giorgio Casati violoncello
Helmut Lachenmann, trio per archi (1965) 
Giorgio Netti, rinascere sirena (2003-2004) 
Giorgio Netti, inoltre (2005-2006) 
Helmut Lachenmann, toccatina (1986) 

MDI ensemble fa tappa a Palermo durante il tour annuale dedicato alla promozione del DVD See the Sound, pubblicato a fine 2017 dall’etichetta parigina L’Empreinte Digitale: un omaggio alla figura del compositore tedesco Helmut Lachenmann. Il programma prevede l’accostamento a Helmut Lachenmann del compositore milanese Giorgio Netti, anch’egli autore di estrema importanza nel percorso sperimentale della musica colta occidentale.
I due compositori, pur temporalmente distanziati da oltre un arco generazionale, hanno in comune un gusto per la ricerca di un suono unico nato dalla fusione di più strumenti, dedicando, nel corso del loro percorso creativo, una particolare predilezione per gli strumenti ad arco.il progetto See the Sound - il tour è realizzato con il sostegno del MIBACT e di SIAE nell'ambito dell'iniziativa "Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura"


Ingresso €8 
Ridotto under 25 €5 
da acquistare lo stesso giorno degli spettacoli dalle ore 20:30
Presso Cantieri Culturali alla Zisa, Padiglione 18
Circolo ARCI Tavola Tonda


Per lo spettacolo URBAN TRIBE del 10 Novembre 
Ingressi €12 + diritti di prevendita
Ridotto under 25 €7 + diritti di prevendita

Prevendita su www.diyticket.it o al nr. 06 83393024 
oppure presso ARCI Tavola Tonda
Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa, via Paolo Gili, 4 
e-mail info@tavolatonda.org 



Info +39 329 3152030 
e-mail curvaminore@gmail.com
www.curvaminore.org
www.vimeo.com/channels/curvaminore



 

CURVA MINORE

Membro dell'International Society of Bassists

CURVA MINORE

RICEVE IL riconoscimento

SIAE - CLASSICI DI OGGI

 

per la migliore divulgazione della musica contemporanea l'unica struttura da Roma in gi¨ con piacere ne diamo comunicazione

 

dettagli

Curva Minore su IMPROJAZZ

dettagli

Curva Minore su
MUSICA JAZZ

dettagli

curva minore su Amadeus
dettagli
 

CURVA MINORE
CONTEMPORARY SOUNDS

 

 

 

 

Link Istituzionali:  
Regione Siciliana
Regione Siciliana
Assessorato BB CC AA e PI
Casa Museo Antonino Uccello
Casa Museo Antonino Uccello
<em>Università di Palermo</em>
Università degli studi
di Palermo

Goethe-Institut
Palermo
Centro culturale francese di Palermo e Sicilia
Institute Culturel Franšais
Forum Austriaco
Forum Austriaco

Fondazione Ignazio Buttitta
Fondazione Ignazio Buttitta
Museo internazionale delle marionette
Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino

Museo Interactivo
de la musica de Malaga

 

Teatro Atlante

 

Agareno Vini

 



what's new?
Curva minore - Associazione per la musica contemporanea
tel: 329-3152030
email:curvaminore@gmail.com