curvaminorewebsite  > .chi siamo
homepage  
chi siamo   contatti   copyright  




 
menù
 
collaboratori
incarichi amministrativi e artistici di vertice e incarichi dirigenziali
 


Curva Minore
Associazione per la musica contemporanea


Lelio Giannetto
(Foto di Roberto Masotti)

L'idea di fondo, che permea l'attività dell'Associazione, è costituita da forme d'incremento e di sviluppo della cultura con un particolare riguardo al linguaggio musicale contemporaneo ed attuale, anche in relazione alle altre espressioni artistiche: per l'attuazione di questi intenti, oltre all'attività concertistica, si svolgono incontri e s'incentivano collaborazioni tra musicisti siciliani e nazionali nonché gli scambi con l'estero.

Nel 1997, con presidente il contrabbassista palermitano Lelio Giannetto, Curva Minore si costituisce associazione culturale, interessandosi sin dal principio alla divulgazione di quell'arte innovativa ma ancor poco diffusa che è la musica contemporanea con particolare riferimento alla relazione tra le espressioni derivanti dai percorsi istituzionali accademici e quelle provenienti da tracciati paralleli di derivazione non accademica, ma che costituiscono un tessuto parallelo indispensabile per tenere viva la scena contemporanea e per rappresentarne una più giusta completezza d'indagine.

Tale intento è stato realizzato mediante l'organizzazione di tre importanti manifestazioni quali: il festival internazionale Curva Minore - pratiche inusuali del fare musica che - in collaborazione con Gianni Gebbia - tende a rappresentare composizioni di forma eterodossa e sperimentale, spesso non legate alla scrittura ma che si avvalgono di altri e diversi modi di organizzare i suoni; la stagione concertistica La musica attraversa/o i suoni, una proposta di ascolto trasversale attuata tramite la rappresentazione di più ambiti musicali; Il suono dei soli - rassegna di musica contemporanea di scrittura- che ha ottenuto notevole fortuna tra il pubblico più giovane - grazie soprattutto ad alcune metodologie di comunicazione e agli incontri teorici preliminari ai concerti - ove le composizioni eseguite si avvalgono di uno stile più accademico e legato alla notazione musicale nei suoi molteplici aspetti, cui hanno preso parte alcuni dei più grandi esponenti del panorama musicale nazionale ed internazionale, messi a fianco di compositori e strumentisti della celebre tradizione musicale siciliana.

Inoltre l'associazione organizza saltuariamente dei veri e propri incontri e scambi musicali tra musicisti appartenenti a diverse aree geografiche e culturali: questo il caso di Dreamin' California, un vero e proprio 'festival di suoni' - anch'esso in collaborazione con Gebbia - in cui alcuni esponenti siciliani della musica sperimentale e d'improvvisazione incontravano i rispettivi omologhi rappresentanti della musica americana provenienti dalla Bay Area di San Francisco in California.

Curva Minore ha collaborato con alcuni dei più importanti enti musicali siciliani quali il Teatro Massimo di Palermo, realizzando seminari di musica elettronica indirizzati ai giovani, con l'associazione di musica antica Antonio Il Verso, l'Istituto di Storia della Musica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Palermo, il Museo Regionale di Palazzo Bellomo di Siracusa. E' inoltre sostenuta dall'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Ambientali della Regione Siciliana. Ha in atto rapporti di collaborazione con alcuni importanti Istituti di Istruzione Secondaria, per lo svolgimento di attività didattiche sulla storia della musica contemporanea e sulle sue esperienze più attuali.

Nel Dicembre 2002, in collaborazione col Teatro Massimo di Palermo, l'Università degli Studi di Palermo e il GRIM di Marsiglia, ha realizzato un seminario su Treatise di Cornelius Cardew. La celebre composizione, realizzata in notazione grafica, è stata successivamente eseguita dalla European Improvising Music Chamber Orchestra come prima esecuzione italiana.

Nel 2003 Curva Minore, su richiesta e dietro finanziamento della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, ha curato la direzione artistica e la produzione di Nuove Tracce - tra composizione ed improvvisazione.

Dal 2004 ha dato vita ad Acustico Caustico, un nuovo ciclo di manifestazioni artistiche multidisciplinare dedicate al rapporto tra la musica e le altre espressioni artistiche contemporanee.

L'attività dell'Associazione è stata recensita in diversi Paesi con una certa frequenza da corrispondenti stampa sia europei che extraeuropei, che puntualmente divulgano notizie e recensioni riguardanti l'attività della stessa. Curva Minore si è inserita nel panorama della critica internazionale suscitando un notevole interesse per la forte valenza artistica e l'immediatezza comunicativa del messaggio culturale.

Le attività di Curva Minore vengono regolarmente presentate dai canali ufficiali della RAI Radiotelevisione Italiana