curvaminorewebsite homepage   chi siamo   contatti   copyright  

benvenuti nel sito ufficiale

 
menu
 


eventi
archivio
link
info costi e abbonamenti
Onda Mediterranea (pdf)

 

 

Musica contemporanea:

presentato a Palermo il libro bianco


03 maggio 2008

 

 

Presentato a Palermo il Libro bianco sulla diffusione

della musica contemporanea in Italia, uno strumento importante per operatori del settore e non soltanto.
Le 450 pagine che lo compongono costituiscono una mappa completa delle attività musicali nel nostro Paese. Si tratta, infatti, di un’indagine capillare sui produttori e sui promotori della musica contemporanea e, al tempo stesso, sulle varie realtà esistenti, senza trascurare le disfunzioni o le carenze legislative.

Il volume, curato da Claudio Lugo, Michela Giovannelli, Biagio Guerrera, Alessandra Sciabica nasce da un’idea di R.It.M.O. (Rete italiana musicisti organizzati per le musiche contemporanee) ed è prodotto dalla federazione CEMAT (Ente di promozione music, art, technology). Si articola in diverse sezioni che spaziano dalla catalogazione delle realtà organizzative e produttive, alle indagini statistiche, soprattutto quelle sulle risorse finanziarie, fino ad arrivare alla denuncia delle più eclatanti disfunzioni del sistema. “Il libro - come viene messo in evidenza nella prefazione - è sotto molti aspetti un lavoro collettivo ed è il risultato di una ricerca operata dal basso e interrogando direttamente le singole realtà”. “Vi sono inclusi - afferma Gisella Belgeri, presidente della federazione Cemat - centinaia di artisti in una fitta rete di produzione, divulgazione e promozione della musica contemporanea che percorre tutta l’Italia”. “L’idea di realizzare un libro bianco sulla diffusione della musica contemporanea oggi in Italia - sostiene Claudio Lugo - nasce all’interno dei lavori assembleari di R.It.M.O., rete che si autoconvoca nell’autunno del 2005 per reagire all’emergenza provocata dall’erosione progressiva delle risorse assegnate al Fondo Unico per lo Spettacolo”. “Il Libro Bianco - continua Gisella Belgeri - è frutto di molte mani e menti, risultanti dalle organizzazioni musicali per lo più formate da musicisti che si sono presi l’ulteriore impegno di analizzare e suddividere il loro lavoro anche in termini operativi, sostenuti tutti da una grande passione e dalla voglia di comunicare”. Un dato della ricerca appare particolarmente significativo: nonostante le difficoltà evidenziate emerge un progressivo incremento del numero dei concerti e degli eventi teatrali realizzati; segno inconfutabile della grande vivacità del settore. A Palermo fanno parte di R.It.M.O. le associazioni Curva Minore e Antitesi. La prima rappresenta un’importante punto di riferimento per la divulgazione della musica contemporanea ospitando artisti italiani e stranieri e dando vita a due rassegne annuali: La Musica Attraversa/o I Suoni ed Il Suono dei Soli. La seconda porta avanti un lavoro di ricerca, documentazione e catalogazione dell’attività musicale ed artistica contemporanea con uno sguardo all’ambito sperimentale. La realtà musicale palermitana è comunque alquanto variegata. Infatti, come sottolinea Lelio Giannetto, presidente e direttore artistico di Curva Minore, a Palermo “sono presenti anche altre associazioni e singoli musicisti (compositori e strumentisti) sebbene, per ovvie questioni attinenti alla difficoltà di trovare spazio per le rispettive manifestazioni o produzioni artistiche, non sempre riescono a sviluppare programmazioni o integrazioni con il territorio”. “R.It.M.O. - continua Lelio Giannetto - rappresenta un’importantissima esperienza ancora in fieri, ma che già dalle sue prime manifestazioni mostra la presenza sul territorio nazionale di una fitta schiera di operatori, organizzatori e musicisti che, di fatto, operano da svariati anni, nonostante non siano adeguatamente supportati dalle istituzioni, di solito orientate da necessità di botteghino e, quindi, interessate a raggiungere numeri rilevanti per giustificare i finanziamenti. Nonostante ciò si è assistito al nascere, proliferare e stabilizzarsi, tra mille espedienti, di questa rete dedita alla divulgazione della musica contemporanea. Una rete eterogenea che mette insieme strutture già stabilizzate e piccole associazioni che, indomitamente, trovano il modo di riuscire ad essere presenti e determinanti come referenti locali di importanti percorsi innovativi”.Rossella Leonforte

<< Ritorna

 

 


what's new?
Curva Minore - Associazione per la musica contemporanea
tel: 347.6035179
email: curvaminore@tiscali.it